Ma il porno orsetto Steve Cruz è effemminato?

Steve CruzSe c'è una cosa che non dovete mai fare nella vita è accusare un porno divo di essere efebico. E se ci pensate è piuttosto normale: gli attori porno rappresentano l'espressione in forma umana dei nostri desideri basso pubici. E se siamo gay, spesso prendono la forma di uomini che non sanno di tappo.

Il seme del dubbio è stato gettato in questi giorni in rete sull'orsetto Steve Cruz, 35 anni, modello esclusivo della Raging Stallion, tatuato dovunque, potenziale vincitore di tre premi del settore (di cui uno come miglior passivo) e amante dei seguenti artisti musicali:

Peaches. Ladytron. AC/DC. Depeche Mode. Whitey. Motorhead. LCD Soundsystem. The Stooges. !!!. Death From Above 1979. Eagle Of Death Metal. Wolfmother. Joy Division. Nirvana. Siouxsie and the Banshees. The Cure. Soulwax. The Gossip and so on...

Che di certo non sono quelli più suonati al gay pride. Ad ogni modo è stato definito in un blog tematico addirittura "nelly" che nell'italiano gergale equivale più o meno a "checca". Non l'avesse mai fatto. Giù di critiche, risentimenti, rivendicazioni a colpi di Youtube. L'orgoglio ferito dell'ennesimo omosessuale che difende strenuamente la sua mascolinità manco fosse il primo (eventualmente) a non averne.

Io non sono riuscito a farmi un opinione precisa, così vi offro gli strumenti, posto che ve ne freghi qualcosa, per strutturare un vostro parere. A prescindere da Steve il mio pensiero è uno solo. Se segui la strada della mascolinità estrema esteriore e non si ritrova per nulla nel modo di comportarsi, rischi una volontaria dissociazione tra ciò che sei e ciò che vuoi che gli altri vedano.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: