Matrimoni gay: Fatboy Slim è favorevole

Matrimoni gay: Fatboy Slim è favorevole

Continua l'appoggio al matrimonio gay da parte di personaggi famosi etero. A sostenere i matrimoni gay ora è Fatboy Slim, nome d'arte di Quentin Leo Cook e conosciuto anche come Norman Quentin Cook.

Senza peli sulla lingua il disc jockey, produttore discografico e beatmaker inglese ha affermato che si deve appoggiare il matrimonio tra persone dello stesso sesso senza starci a pensare sopra due volte.

Matrimoni gay: Fatboy Slim è favorevoleFatboy Slim ha detto che parla apertamente dei matrimoni gay con il suo figlioletto di undici anni. Tutto è iniziato, infatti, quando il figlio di Norman Quentin Cook gli ha chiesto come mai per alcune persone era una cosa così strana che due uomini o due donne si sposassero.

Ancora una volta i bambini distruggono tutte le nostre strutture e sovrastrutture ponendo domande semplici e dirette. E i padri (e le madri, ovviamente) intelligenti come Fatboy Slim non hanno alcun problema a spiegare come stanno le cose.

Qui in Italia, invece, abbiamo Renzi che dice no ai matrimoni gay ma sì alle unioni civili ghetto; Rosy Bindi che dice no ai matrimoni gay; Massimo D'Alema che esorta Nichi Vendola a non parlare di nozze gay che fanno perdere popolarità; Bersani che parla di soluzioni alla tedesca (e ribadisce il no alle nozze gay)...

Diceva bene Dante nel Purgatorio:

Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: