Hollywood gay: Nils Asther, la versione maschile di Greta Garbo

Nils Asther

Nils Asther arrivò a Hollywood dalla Svezia negli anni venti. Il suo aspetto bruno e tenebroso ne fecero ben presto una delle star più ammirate del grande schermo, tanto da venir considerato la versione maschile della Garbo. I due non solo avevano lavorato insieme, flirtato come due giovani innamorati anche lontano dal set, ma avevano in comune anche un importante pigmalione: il celebre Mauritz Stiller di cui Nils Asther, si mormorava, era stato l’amante.

Del resto la bisessualità dell’attore svedese non era certo un mistero, la stessa Garbo lo accusava di stringerla con la stessa rudezza con cui abbracciava i “suoi marinai”. Un aneddoto raccontato anche da Ken DuMain, un ex marinaio diventato attore che Nils Asther aveva abbordato una sera su Hollywood boulevard. Un incontro fortuito che si trasformò ben presto in una lunga relazione.

L’arrivo del sonoro intralciò pesantemente la carriera dell’attore, il suo forte accento svedese gli impedì di accedere a parti di primo piano, a quei ruoli che aveva un tempo interpretato accanto a dive di prima grandezza come Barbara Stanwyck e Joan Crawford.

Deluso da Hollywood, l’attore cercò lavoro prima in Inghilterra, poi dopo un breve ritorno nella Mecca del cinema, rientrò definitivamente in Svezia dove continuò a recitare (con successo) fino alla morte.

Via | Nilsasther

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: