Per Massimo D'Alema, Nichi Vendola deve parlare meno di matrimoni gay

Per Massimo D'Alema, Nichi Vendola deve parlare meno di matrimoni gay

Stando al Corriere della Sera, Massimo D'Alema riterrebbe che la dichiarazione di Nichi Vendola sul fatto che lui voglia poter sposare il proprio compagno potrebbe essere foriera di un calo di popolarità. D'Alema, infatti, avrebbe detto:

Se Vendola parlasse meno di matrimoni gay e più di come governiamo insieme la Puglia, forse sarebbe più popolare…

Per Massimo D'Alema, Nichi Vendola deve parlare meno di matrimoni gay

Dunque Massimo D'Alema – che secondo un'organigramma del PD dovrebbe diventare ministro degli esteri in caso di vittoria del suo partito alle elezioni (con Bersani premier) – mette bene in evidenza tutta la realtà dei diritti gay in Italia: meglio non parlarne, che fanno perdere popolarità. E se non se ne parla in campagna elettorale – in cui tutti dicono tutti, come Giovanardi che apre a quelle che secondo lui sono unioni civili – figurarsi se se ne parlerà un domani, quando (forse) saranno al governo.

I problemi sono sempre altri. È vero: tanti sono i problemi che affliggono l'Italia, ma con questa scusa noi stiamo sempre lì ad aspettare. Del resto è questo quello che si aspetta Bersani e il suo seguito: l'hanno detto chiaramente alla festa democratica di Torino (piccoli passi, non pretendete troppo). Piccoli passi: giusto!

Ricordiamoci, allora, di fare un piccolo passo quando saremo chiamati a votare e non lasciamoci abbindolare...

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: