Mister Gay Italia 2012: il vincitore è Alessio Cuvello, padre di un bel bimbo

Mister Gay Italia 2012: il vincitore è Alessio Cuvello, padre di un bel bimboCosì il Mamamia, il locale versiliano che ha ospitato la finale del concorso, ha annunciato via tweet il nuovo Mister Gay Italia 2012:

Ed ecco il nuovo MR. GAY ITALIA 2012... ALESSIO CUVELLO, padre di un bimbo di 3 anni!

Già vincitore di Mister Gay Magayzzini nel corso delle selezioni dei mesi scorsi, Alessio Cuvello (24 anni, preparatore atletico e gogo boy nelle discoteche milanesi) è balzato agli onori della cronaca perché è padre di un bimbo di tre anni e ha fatto coming out da poco.

In molti ritengono che la vittoria di Alessio fosse un po' scontata, come notano alcuni utenti su Facebook. Si chiede, per esempio, Gaetano se la vittoria sia

meritata o perché fa leggenda essendo padre di un figlio? i don' t know......

E prosegue Alessandro:

Che la giuria si sia fatta intenerire dalla storia "strappalacrime" del figlio avuto a 19 anni, della ex moglie ecc.? Non vedo altre motivazioni...

Naturalmente ogni concorso di bellezza ha le sue polemiche, e anche Mister Gay Italia non si sottrae.

Mister Gay Italia 2012: i finalisti

Ma chi è Alessio Cuvello? Lo racconta lui stesso a Il Tirreno:

Di sicuro l’omosessuale non si identifica con Platinette o con Malgioglio. Partecipo Mister Gay Italia per poter dare un’immagine dell’omosessualità diversa da quella prevalente. Nella maggior parte dei casi la gente identifica il gay come una figura femminile infilata nei panni di un uomo. Invece, siamo solo persone con diversi gusti sessuali. E questo spiega come sia stato possibile che a 19 anni, con un’adolescenza da omosessuale, mi sia potuto innamorare di mia moglie e iniziare un percorso che ha portato alla nascita del nostro splendido bambino. Certo ora ci stiamo separando consensualmente, ma ci vogliamo molto bene. Concorsi come quello di mister Gay Italia, però mi offrono l’occasione per proporre il mio modello di omosessualità che è di unione e pace.

Certo, fa riflettere il titolo dell'articolo de Il Tirreno: “Più macho, meno micio”: spiace, infatti, vedere come anche in occasione di un concorso che vorrebbe mettere al centro il gay come essere umano, si giochi sulla discriminazione che chi è effeminato è meno uomo di altri. Essere macho, quindi, significa essere andati a letto con una donna?

Mister Gay Italia 2012: i finalisti

Foto | Gay.it - Facebook Mamamia

  • shares
  • Mail