Umberto II, il re di maggio, non era gay. Lo dice il nipote Emanuele Filiberto

Umberto II, il Re di maggio, non era gay. Lo dice il nipote Emanuele Filiberto

Per Emanuele Filiberto di Savoia è un falso che suo nonno Umberto II, re d'Italia dal 9 maggio al 18 giugno 1946, fosse gay. A farlo uscire un po' dai gangheri è il Dictionnaire des Chefs d’État homosexuels ou bisexuels di Didier Godard (edito da Béziers H&O) che inserisce Umberto II tra i gay illustri della storia. Annuncia Emanuele Filiberto:

Chiederò il sequestro del volume e un maxi risarcimento danni perché infanga la memoria di mio nonno con volgarissimi pettegolezzi. Con la famiglia stiamo valutando anche una maxi querela per diffamazione e, proprio perché sono a favore delle unioni gay e contro le discriminazioni sessuali, devolverò interamente alla lotta contro l’omofobia e all’Arcigay la cifra che la mia famiglia eventualmente otterrà in seguito alla vittoria del contenzioso.

Umberto II, il Re di maggio, non era gay. Lo dice il nipote Emanuele FilibertoSecondo Emanuele Filiberto si tratta di un falso storico, come falso sarebbe il dossier sull'omosessualità del re richiesto da Mussolini.

Il fatto che mi ha lasciato veramente di stucco non è tanto il dubbio insinuato circa il reale orientamento sessuale di mio nonno, anche perché la mia stima verso di lui rimarrebbe immutata, quanto la totale falsificazione dei dati storici. Nel libro si dice tra l’altro che anche Mussolini era a conoscenza dell’omosessualità di Umberto II e che, per questo, lo faceva seguire e intercettare telefonicamente. Questa cosa mi è stata confermata da mia nonna, ma il vero motivo era un altro: il Duce temeva l’influenza del re e della regina e aveva paura che facessero amicizia con gli antifascisti.

Si parla anche di una storia passionale da re Umberto e Luchino Visconti che Emanuele Filiberto liquida come “calunnie vergognose”:

L’autore del dizionario poi parla addirittura di un presunto flirt di mio nonno con Luchino Visconti, che a sua volta lo avrebbe quasi confessato pubblicamente nella sua autobiografia. Io posso dire con convinzione che sono delle calunnie vergognose!

Via | Giornalettismo
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: