SpongeBob è gay e promuove l'omosessualità

SpongeBob è gay e promuove l'omosessualità

SpongeBob è gay e promuove l'omosessualità: ne è sicura la Commissione per la protezione della pubblica moralità dell'Ucraina che ritiene la celebre spugna una minaccia per i bambini. C'è da vedere se le autorità ucraine seguiranno le indicazioni di questa commissione e vieteranno la diffusione del cartoon.

SpongeBob, comunque, stando allo studio della Commissione, non è l'unico cartone animato responsabile di diffondere l'omosessualità. Colpevoli quanto SpongeBob sono i Simpson, i Pokemon, Futurama e i Teletubbies (accusati di promuovere l'omosessualità da tempi immemorabili...). Le motivazioni addotte dall'ente ucraino sono diverse per ogni cartone animato, ma tutti sono “orientati alla distruzione della famiglia nonché alla propaganda del vizio e di droghe.

SpongeBob è gay e promuove l'omosessualità

Secondo la psicologa Irina Medvédeva, che ha collaborato allo studio, i bimbi tra i tre e i cinque anni, “fanno versi e burle verso gli adulti che non conoscono, ridono sguaiatamente e ripetono in continuazione sciocchezze” dopo aver visto questi cartoni animati.

Del resto lo sappiamo tutti benissimo che i bambini che ridono da grandi saranno gay. Qualcuno osa contestare la scientificità di questo dato?

Mi permetto di far notate che c'è anche un altro dato inconfutabile dell'omosessualità di SpongeBob che i membri della Commissione per la protezione della pubblica moralità non hanno preso in considerazione: Barack Obama è un fan di SpongeBob e sappiamo anche che Obama si è detto favorevole alle nozze gay. Quindi, per la proprietà transitiva... traete voi le conclusioni per aggiornare lo studio ucraino.

Foto | lisaclarkeOwen Prior

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: