Paul Ryan, vice di Romney, è contrario ai matrimoni gay

PRESIDENZIALI USA: MITT ROMNEY SCEGLIE IL SUO VICE

Mitt Romney, candidato del Partito Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti d'America, ha eletto il suo candidato alla vicepresidenza del paese. Si tratta di Paul Ryan, congressista del partito Repubblicano e facente parte di quel movimento di “populismo di destra” che sono i Tea Party.

Ryan ha quarantadue anni ed è membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Wisconsin, e si oppone ai diritti delle persone lgbt.

PRESIDENZIALI USA: MITT ROMNEY SCEGLIE IL SUO VICE

Dopo la designazione, Paul Ryan ha detto che i diritti della cittadinanza “vengono dalla natura e da Dio, non dal governo”. A proposito delle sue posizioni, ci dice Wikipedia:

Paul Ryan è un noto conservatore: è contrario all'aborto e ai matrimoni gay, lotta per l'abolizione delle tasse come ad esempio quelle sul guadagno in conto capitale o l'imposta sul reddito delle società ed è favorevole alla privatizzazione di Medicare.

A proposito dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, Paul Ryan in due occasioni ha sostenuto emendamenti federali volti a stabilire che il matrimonio è una unione esclusiva tra un uomo e una donna.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: