Olimpiadi di Londra 2012: il medagliere rainbow

Olimpiadi 2012: Carl Hester

I Giochi Olimpici di Londra continuano a essere una splendida vetrina per la visibilità lgbt in un mondo, come quello dello sport, che, spesso, non è favorevole alle sportive e agli sportivi omosessuali. Il medagliere rainbow si arricchisce sempre, dopo che la tedesca Judith Arndt l'ha inaugurato con l'argento nel ciclismo.

Carl Hester, gay dichiarato, è stato uno dei tre membri della squadra britannica di dressage che ha vinto l'oro; il bronzo è andato alla formazione dei Paesi Bassi, di cui fa parte Edward Gal.

Olimpiadi 2012: Carl Hester
Olimpiadi 2012: Edward Gal
Olimpiadi 2012: Megan Rapinoe (a destra)

Nel calcio, la statunitense Megan Rapinoe, che ha fatto recentemente coming out, ha contribuito fortemente all'oro della sua squadra. Ricordiamo che nel corso del torneo Megan Rapinoe è stata autrice di tre dei gol della sua squadra. Infine, non dimentichiamo che l'allenatrice di calcio della squadra femminile statunitense, Pia Sundhage, è lesbica dichiarata.

Altra squadra a vincere l'oro è stata quella femminile olandese di hockey su prato, che ha battuto l'Argentina. Nella squadra olandese sono ben tre le giocatrici apertamente lesbiche: Marilyn Agliotti, Carlien Dirkse van den Heuvel e Maartje Paumen.

Nel tennis, Lisa Raymond ha vinto la medaglia di bronzo nel doppio misto. Nella pallacanestro femminile, c'è Seimone Augustus che fa parte della squadra statunitense che andrà in finale, contro il Brasile, questa sera alle 19,30.

Aspettiamo ora i risultati di Matthew Mitcham che ha detto che se vincerà l'oro si tufferà dal trampolino senza costume, come mamma l'ha fatto.

Via | Dos Manzanas
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail