Hillary Clinton dice definitivamente no ai matrimoni gay

Che Hillary Clinton non fosse al 100% dalla parte delle istanze della comunità glbt s'era già capito, nonostante all'inizio della sua candidatura avesse detto di essere vicina alla questione. Adesso arriva ulteriore conferma dalla sua stessa voce e ci sbatte la porta in faccia.

L'aspirante presidente degli States, in un'intervista rilasciata al magazine gay The Advocate, in uscita la prossima settimana, ha detto chiaramente di non essere d'accordo sui matrimoni tra gay. Con l'occasione ha anche smentito di essere lesbica come molti vociferano da tempo (ma magari è solo per il suo aspetto un po' mascolino che lei tenta di nascondere con i restyling, modello Maria De Filippi). La notizia è qui .

Di ben 3 candidati alla presidenza per il partito democratico, nonostante siano nomi di tutto rispetto, con programmi e personalità interessanti, nessuno è per il matrimonio gay. Nè Hillary Clinton (che però potrebbe essere la prima donna presidente), né Barack Obama (che però potrebbe essere il primo presidente di colore), né John Edwards. Sì alle unini civili ma non al matrimonio. Innovazione, quindi, fino a un certo punto. L'intervista completa a Hillary è qui. Lasciate ogni speranza, voi ch'entrate...

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: