Un'inchiesta europea sulla discriminazione

C'è tempo fino alla fine di settembre per partecipare a un sondaggio della Commissione Europea sulle discriminazioni in Europa.

L'Unione Europea, con due direttive, la 2000/43/CE e la 2000/78/CE proibisce diverse forme di discriminazione e tutela i cittadini più deboli. In base alla prima norma quadro

datori di lavoro, fornitori di servizi sociali e sanitari, scuole e istituti di formazione, commercianti, ristoratori, discoteche e persone che vendono e affittano alloggi al pubblico non possono discriminare le persone a causa della loro razza o origine etnica.

D'altra parte la seconda direttiva

vieta la discriminazione per motivi di disabilità, età, religione o credo e orientamento sessuale. Tale normativa si applica solo al lavoro e alla formazione.

Adesso su questo tema la Commissione Europea chiede il parere dei cittadini: non serve molto tempo per compilare e spedire il questionario.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO