Uganda: la polizia vieta il Gay Pride

Uganda: la polizia vieta il Gay PrideProprio mentre Hillary Clinton esortava l'Uganda a non discriminare i gay, le autorità vietavano la celebrazione del Gay Pride.

Avvertita da alcuni cittadini, la polizia di Entebbe, infatti ha bloccato il Pride che si stava tenendo e ha trattenuto sul luogo tutti partecipanti. In un secondo momento tutti coloro che avevano preso parte al Gay Pride sono stati arrestati. Motivo dell'arresto è che, secondo la polizia, nel corso della manifestazione si stava simulando un matrimonio tra due persone dello stesso sesso e, nel contempo, due uomini si erano baciati, cosa vietatissima dalla legge ugandese. Dopo l'arresto i manifestanti sono stati liberati quasi subito. L'attivista Jay Gang, così commenta:

Sento che i miei diritti sono stati calpestati. Interrompere le nostre manifestazione sta ormai diventando un'abitudine della polizia. È come se una parte degli ugandesi non meritassero alcuni diritti.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO