Charles Trenet, tra successi e scandali

Charles Trenet, tra successi e scandali

Charles Trenet (1913-2001) è stato uno dei grandi della canzone francese. La sua “La Mer” un successo internazionale che vendette milioni di dischi e che il cantante compose, così almeno vuole la leggenda, in treno.

Negli anni Sessanta, Trenet all’apice della sua carriera di chansonnier suadente e nostalgico, fu coinvolto però in uno scandalo che minacciò di travolgerlo. Accusato di avere corrotto un diciannovenne, il cantante dovette trascorrere ben ventotto giorni in prigione.

Un avvenimento che rivelò al mondo l’omosessualità di Trenet ma che a distanza di anni allunga un’ombra maligna su due altri grandi leggende dello spettacolo francese come Maurice Chevalier e Mistinguett che, secondo alcuni biografi, già diversi anni prima dell’arresto avrebbero consigliato la polizia di tenere l’artista sotto controllo.

Nel 2001, Trenet, benché scomparso da alcune settimane, fu al centro di un altro scandalo che riempì i giornali francesi. Il suo notevole patrimonio fu infatti al centro di una lotta senza esclusione di colpi tra i parenti e il cameriere personale dell’artista, accusato di avere manipolato la volontà del cantante ultraottantenne ed incapace di intendere e volere.

Per guardare un suo video cliccate qui.

  • shares
  • Mail