Alle Olimpiadi son tutti etero, ma usano Grindr

Alle Olimpiadi son tutti etero, ma usano Grindr

Gli atleti gay dichiarati alle Olimpiadi sono una ventina: meno dell'1% degli sportivi che prenderanno parte ai giochi olimpici di Londra, dunque. Quindi alle Olimpiadi sono tutti etero, giusto? O almeno la maggioranza.

Peccato che qualche giorno fa, all'arrivo degli atleti, Grindr sia andata in tilt per via dell'abnorme uso. Coincidenza, si dirà: ma guarda caso l'app (iOS, gratis; versione Xtra: 0,79€; Android: gratis; BlackBerry: gratis) che permette ai gay di trovare altri gay nelle vicinanze ha localizzato un'insolita attività proprio nella zona est di Londra, cioè dove c'è il villaggio olimpico. È vero che Londra, con oltre 350mila iscritti, è la città con il maggior numero di utenti di Grindr però si tratta di una cosa abbastanza simpatica.

Del resto, è noto, che sono tutti etero quelli che usano Grindr e lo fanno per curiosità (come in chat son tutti eterocuriosi...!)

Foto | © TM News

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: