Taiwan legalizza le nozze gay: è il primo Paese in Asia

taiwan nozze gay

Taiwan diventa il primo Paese dell’Asia a legalizzare le nozze gay. Il Parlamento ha infatti approvato la nuova legge che legalizza i matrimoni tra individui dello stesso sesso. La notizia è stata festeggiata da centinaia di sostenitori di diritti gay, che si sono ritrovati davanti all’aula dell’assemblea. Due anni fa, la Corte costituzionale locale aveva emesso una sentenza secondo la quale le coppie omosessuali hanno il diritto a contrarre un matrimonio legale e al contempo aveva fornito alle istituzioni un termine ultimo per l’approvazione della nuova legge.

Diverse le bozze di legge portate in Parlamento: due portavano la firma dei conservatori e miravano a limitare il diritto ad una "relazione familiare" oppure ad un'"unione civile". Le due proposte sono state però respinte, a favore della bozza presentata dalla maggioranza di governo, che parla apertamente di "matrimonio" per le persone dello stesso sesso, anche se predispone alcuni limiti alle adozioni.

La Corte costituzionale, con una sentenza del 2017, aveva stabilito che non era legittimo impedire le nozze a coppie omosessuali e al contempo aveva stabilito nel 24 maggio 2019 il limite temporale per l’approvazione di una nuova legge. Dopo due anni di dibattito, manifestazioni e proteste da parte dei gruppi per i diritti LGBT, si è posta la parola fine.

  • shares
  • Mail