A Frank Kameny, pioniere della lotta per i diritti gay, è stato dedicato un asteroide

Frank Kameny nel giugno del 2009

Un asteroide avrà il nome di Frank Kameny, storico attivista lgbt deceduto lo scorso ottobre a ottantasei anni. Nel 1957, quando mancavano ancora dodici anni ai moti di Stonewall, Kameny, dottore in Astronomia presso l’Università di Harvard, fu espulso dal servizio cartografico dell’Esercito degli Stati Uniti d’America perché era omosessuale. Da lì è iniziata la sua lotta che ora splende nei cieli.

Nel conoscere la storia di Kameny l’astronomo Gary Billings ha lanciato l’iniziativa di dedicargli un asteroide. Alla petizione si sono uniti diversi astronomi e, alla fine, gli organismi internazionali incaricati di dare un nome agli oggetti stellari hanno chiamato Frankkameny l’asteroide 40463, scoperto nel 1999, la cui orbita è collocata tra Marte e Giove.

A Frank Kameny noi di Queerblog abbiamo dedicato un lungo post in occasione della sua morte, ripercorrendone la vita e le lotte. Noi oggi lo ringraziamo per tutto il lavoro fatto e lo ricordiamo con una frase di Albert Einstein, particolarmente significativa perché parla di una lotta che avviene qui, sulla nostra terra, ma che ha il sapore di infinito:

L’esistenza e il valore dei diritti umani non stanno scritti nelle stelle… Una gran parte della storia è perciò occupata dalla lotta per quei diritti umani, una lotta eterna nella quale la vittoria finale non può mai essere raggiunta. La rinuncia a questa lotta significherebbe però la rovina della società.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail