"Una transessuale non può essere violentata", parole di un giudice svedese

Niente violenza perchè transessuale

Sentenza shock dalla Svezia. Un uomo è stato prosciolto dall'accusa di stupro da parte del giudice che ha seguito il caso. Il motivo? Una vera assurdità... La vittima, infatti, è una transessuale e quindi, secondo l'insensato pensiero dell'uomo, la violenza dell'atto sessuale in sè non poteva essere completo.

Il tutto è avvenuto a Orebro, a duecento chilometri da Stoccolma. Rischiava dieci anni di carcere all'inizio del processo ma il giudice rischia di annullare ogni possibile accusa, dopo aver commentato così il tutto:

"È impossibile che abbia commesso l’atto perché la vittima è biologicamente un uomo".

La sentenza non è ancora definitiva ma i presupposti non sono decisamente promettenti...

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: