Italvolley, Paola Egonu: "Ho superato la delusione del Mondiale grazie alla mia fidanzata"

"Dopo la partita ero in lacrime, sono tornata in albergo e ho chiamato la mia fidanzata. Piangevo e lei mi ha consolata, mi ha detto che le sconfitte fanno male"

La campionessa italiana Paola Egonu, migliore opposto al Mondiale di Volley femminile 2018 che si è concluso pochi giorni fa in Giappone con la vittoria della Serbia e il secondo posto dell'Italia, ha rilasciato un'intervista a tutto tondo al Corriere Della Sera e si è messa a nudo per la prima volta affrontando temi come l'integrazione e l'omosessualità.

La sconfitta in finale contro la Serbia è stato un colpo duro da mandare giù, ma la pallavolista dell'Italvolley ha rivelato di essere riuscita a superare quella delusione grazie al supporto della sua fidanzata:

Dopo la partita ero in lacrime, sono tornata in albergo e ho chiamato la mia fidanzata. Piangevo e lei mi ha consolata, mi ha detto che le sconfitte fanno male, ma sono lezioni che vanno imparate. E che ci avrei sofferto, però, poi, sarei stata meglio.

Incalzata dalla giornalista Candida Morvillo, che ha voluto sottolineare la dichiarazione inedita della campionessa - "Lei ha una fidanzata? Lo dice con grande semplicità" - Paola Egonu ha risposto con un secco "Infatti. Lo trovo normale".

Un coming out del tutto naturale, quindi, per le 19enne di Cittadella, in provincia di Padova, che archiviato il dolore della sconfitta dimostra di guardare subito al futuro e di volersi concentrare sulle nuove sfide della nazionale italiana di pallavolo.

La giovanissima ha rivelato anche di essersi un po' stupita dell'amore che l'Italia ha dimostrato per la multietnicità della squadra. O meglio, si è stupita del fatto che questo particolare sia stato così tanto sottolineato:

Mi stupisce questa reazione. Siamo italiane. Per me, avere origini diverse è normale. [...] Il bimbo non s’accorge del colore che ha finché, a scuola, una maestra dice che è nero o giallo [...] Ho vissuto alcuni episodi di razzismo. È normale, ma non dovrebbe esserlo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 287 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail