Milano, il Politecnico approva il doppio libretti per le persone transgender

Seguendo l'esempio di altre università italiane, il Politecnico di Milano ha appena fatto un grosso passo in avanti sul fronte dei diritti per le persone LGTB e, più in particolare, per le persone transgender che frequentano l'istituto.

L'annuncio è stato dato lunedì 20 novembre in occasione del Transgender Day of Remembrance (TDoR) con un comunicato congiunto de La Terna Sinistrorsa e PoliEdro. Tutti gli studenti che vogliono procedere con la transizione di genere avranno la possibilità di avere un doppio libretto:

Per le studentesse e gli studenti che abbiano intrapreso un percorso di transizione di genere, alcuni momenti del percorso universitario, come gli appelli di esame, possono diventare occasione di disagio per l’evidente contrasto tra aspetto esteriore e il nome che emerge. Un imbarazzo che può portare alla rinuncia all’iscrizione universitaria al termine della scuola secondaria superiore oppure all’abbandono degli studi universitari da parte di chi sia già iscritta/o.

E, ancora:

L’introduzione del doppio libretto garantisce agli iscritti dell’ateneo il rispetto della “identità di genere percepita”, se in contrasto con quella anagrafica. Il provvedimento che riguarda gli studenti per esempio nati maschi che però hanno un’identità femminile (e viceversa) è stato votato all’unanimità e segna il primo, significativo, passo per l’istituzione di un doppio documento in cui viene registrato un nuovo numero di matricola e i nuovi estremi di identificazione dello studente che vuole farsi riconoscere come appartenente al sesso opposto.

politecnico-milano-06.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 104 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO