Gaydar, morto in Sudafrica il co-fondatore Henry Badenhorst

henry-badenhorst.jpeg

Henry Badenhorst, il co-fondatore di Gaydar, il popolare sito di incontri per le persone LGBT lanciato nel 1999, è deceduto ieri all'età di 51 anni a Sandton, in Sudafrica, in quello che le autorità hanno già classificato come suicidio. L'uomo, secondo quanto ricostruito, si è tolto la vita lanciandosi dal 23esimo piano dell'hotel Michelangelo Towers.

Badenhorst aveva fondato Gaydar nell'orami lontano 1999, quando i siti di incontri erano ancora troppo generici e per le persone LGBT non era facilissimo cercare nuove persone da conoscere, specie per chi non aveva ancora fatto coming out o per chi viveva in realtà meno aperte.

Insieme al suo socio e compagno Gary Frisch - deceduto nel 2007 dopo essere caduto dal balcone di un edificio - Badenhorst aveva fondato la società QSoft e da lì a Gaydar il passo fu breve: in poco tempo il sito di rivelò un successo, grazie a funzionalità inedite per quel periodo, dalla ricerca delle persone nei dintorni alla possibilità di chattare, senza dimenticare le pagine profilo, vere e proprie schede di presentazione.

gaydar.jpg

Foto | Facebook

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO