Australia, chiuso il sondaggio nazionale per il matrimonio egualitario

Si è concluso poche ore fa in Australia lo storico sondaggio via posta per il matrimonio egualitario, una sorta di referendum non vincolante con cui ben 13 milioni di cittadini australiani, il 78.5% degli aventi diritto, ha fatto conoscere al governo la propria opinione sull'apertura al matrimonio alle coppie composte da persone dello stesso sesso.

La partecipazione è stata altissima e secondo le prime previsioni fornite dal Guardian la vittoria dei sì, vale a dire le persone a favore del matrimonio egualitario, sarebbe schiacciante. Si parla di un 64% di sì contro un 31% di no secondo i sondaggi più recenti.

I risultati saranno annunciati il 15 novembre prossimo e alla luce di quanto chiesto dai cittadini australiani il governo potrà procedere col percorso legislativo per l'introduzione del matrimonio egualitario. Il sondaggio, come già detto, non è vincolante, ma rappresenta la chiara volontà dei cittadini australiani e il governo non potrà ignorare la maggioranza della popolazione.

Tra i sostenitori del matrimonio egualitario c'è anche il Primo Ministro Malcolm Turnbull, secondo il quale in caso di risposta positiva da parte dei cittadini le coppie omosessuali potrebbero sposarsi già a partire dalla fine del 2018, anche se secondo gli esperti è improbabile che il percorso sia così veloce.

Photo by Darrian Traynor/Getty Images

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO