HIV in Europa, una diagnosi su 6 è negli over 50

Un nuovo studio diffuso ieri dai ricercatori del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (CEPCM) ha rivelato una nuova direzione nell'evoluzione dell'epidemia da HIV, che sempre più spesso interessa le persone che hanno superato i 50 anni di età. Una nuova diagnosi su 6, secondo i dati raccolti in tutta Europa, riguarda infatti gli over 50.

La crescita di questa tendenza è stata costante nel corso degli ultimi 12 anni, ma una scarsa consapevolezza di ciò sta portando a una diagnosi tardiva in quella fascia di età. Analizzando i casi di HIV registrati tra il 2004 e il 2015 nei 28 Paesi dell'Unione Europea e in Islanda, Liechtenstein e Norvegia, sono emerse oltre 54.000 diagnosi in persone che hanno superato i 50 anni di età, mentre in quelle tra i 15 e i 49 anni i casi sono stati 312.500.

L'aumento delle diagnosi negli over 50 è aumentato in 16 Paesi dell'UE, mentre i Paesi col maggior numero di casi sono stati Estonia, Lettonia, Malta e Portogallo.

Lo studio conferma quindi la necessità non soltanto di aumentare la consapevolezza e invitare ai test tutta la popolazione, ma anche quella di realizzare delle campagne specifiche rivolte alle persone sopra i 50 anni, sempre più convinte che si tratti di un'epidemia legata ai giovani.

Via | CEPCM

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO