Diritti LGBT, Monica Cirinnà: “Adesso diciamo sì a nozze e adozioni”

monica-cirinna-03.jpg

La senatrice Monica Cirinnà, forte del traguardo raggiunto nel nostro Paese con le unioni civili, è pronta a continuare la propria battaglia per i diritti LGBT col matrimonio egualitario e le adozioni per le persone LGBT e lo ha confermato questa mattina in un’intervista a La Repubblica:

Abbiamo dimostrato che l'Italia può conquistare diritti impensabili fino a ieri, ma siamo soltanto all'inizio del cammino.

Quel cammino già intrapreso da altri Paesi europei con modalità simili, anche nel nostro Paese potrà proseguire con la stepchild adoption e la discussa “gestazione per altri”, passando ovviamente per il matrimonio egualitario:

Li ritengo diritti fondamentali. Aver dovuto sacrificare il futuro dei bambini nati nelle coppie gay per far passare la legge è stato per me un passo forzato e doloroso. Del resto, nel nostro Parlamento l'omofobia è ancora un sentimento tutt'altro che nascosto e soprattutto trasversale ai partiti…

E così, ora che le unioni civili sono state introdotte, si può guardare al futuro. A proposito del matrimonio egualitario, la senatrice Cirinnà ha dichiarato:

L'obiettivo è il matrimonio egualitario. Esiste già una proposta di legge depositata. E poi lo prevede l'articolo 3 della Costituzione: tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione... Ma così non è. […] Il matrimonio dovrebbe essere unico, senza differenze. E l'eguaglianza sarebbe fondamentali là dove ci sono i figli.

Sulla gestazione per altri, invece, il discorso sembra essere un po’ più complesso:

Finché è su base volontaria e non c'è sfruttamento, per me è legittima. La ricerca dimostra che motivazione altruistica e passaggio di denaro - ad esempio in forma di rimborso spese - possono convivere. Facciamo piuttosto una legge severa che non permetta abusi, visto che il 95% degli italiani che ne fa ricorso all'estero sono eterosessuali. Mi stupisce invece la battaglia contro la maternità surrogata che stanno portando avanti alcune compagne femministe.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO