USA, Donald Trump legalizzerà la discriminazione in nome della libertà religiosa

A pochi mesi dall’indiscrezione che aveva fatto indignare la comunità LGBT degli Stati Uniti e messo in allerta le associazioni che si occupano della tutela dei diritti civili, sembra davvero che il Presidente USA Donald Trump sia pronto a legalizzare la discriminazione delle persone LGBT con un ordine esecutivo che proteggerà la libertà religiosa al di sopra di tutto.

Due ufficiali dell’amministrazione Trump hanno confermato oggi a Politico che nella giornata di domani, giovedì 4 maggio 2017, il Presidente firmerà il discusso ordine esecutivo che in tanti stavano temendo.

Il testo dell’ordine dovrebbe essere lo stesso circolato lo scorso febbraio e stabilirà che ogni azienda e organizzazione può e deve proteggere la libertà religiosa in ogni aspetto della vita. Questo significa che si potrà esercitare il proprio diritto alla libertà di religione quando si forniranno servizi sociali, educazione e servizi sanitari, ma anche quando si offrirà un lavoro o si sottoscriveranno contratti col governo.

Gli impiegati comunali potranno, ad esempio, rifiutarsi di concedere licenze per matrimoni tra persone dello stesso sesso, negozianti possono rifiutarsi di servire musulmani o omosessuali e medici potranno rifiutarsi di prendere in cura gay e transgender.

Sempre secondo quell’ordine, inoltre, il Dipartimento del Tesoro non potrà imporre tasse a qualsiasi ente o organizzazione religiosa neanche nel caso in cui questa “creda, parli e agisca in linea con la convinzione che il matrimonio sia o debba essere riconosciuto come l’unione tra un uomo e una donna, le relazioni sessuali siano riservate al matrimonio, uomo e donna siano definiti tali in base al loro sesso biologico così come determinato dall’anatomia, dalla fisiologia, dalla genetica o da prima della nascita, e che la vita umana inizi dal concepimento e debba meritare protezione in tutti gli stadi della vita”.

A questo punto non ci resta che attendere qualche ora per scoprire se le indiscrezioni si sono rivelate fondate e se davvero Donald Trump vorrà portare i diritti LGBT negli Stati Uniti indietro di qualche decennio.

VIRGINIA BEACH, VA - SEPTEMBER 06:  Republican presidential nominee Donald Trump pauses during a campaign event September 6, 2016 in Virginia Beach, Virginia. Trump participated in a discussion with retired Army Lieutenant General Michael Flynn.  (Photo by Alex Wong/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO