Firenze, tribunale riconosce l’adozione a un coppia di padri

tribunale-minori-firenze.jpg

A poche settimane dalla storica sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Treno, il Tribunale dei Minori di Firenze ha fatto qualcosa di molto simile, scrivendo una nuova pagina della storia dei diritti LGBT in Italia.

I giudici, lo riferiscono gli avvocati di Rete Lenford, hanno deciso di disporre la trascrizione in Italia dei documenti di adozione di due bambini da parte di una coppia di padri, entrambi cittadini italiani residenti da anni nel Regno Unito.

La differenza sostanziale con le sentenze emesse in precedenza in Italia è che i due bambini erano stati adottati e non avevano quindi alcun legame biologico con i due uomini italiani, ora diventati entrambi padri dei due bimbi anche davanti alla legge Italiana.

Rete Lenford, che ha assistito i due papà in questo percorso giudiziario in Italia, ha spiegato:

Il Tribunale ha quindi proceduto alla verifica della conformità alla Convenzione dell'Aja della sentenza britannica con la quale era stata disposta l'adozione di due fratellini, chiarendo che la Convenzione non pone limiti allo status dei genitori adottivi, ma richiede unicamente la verifica che i futuri genitori adottivi siano qualificati e idonei all'adozione, esame che nel caso di specie è stato puntualmente effettuato dalle autorità inglesi, riservando l'eventuale rifiuto all'ipotesi che il riconoscimento sia manifestamente contrario all'ordine pubblico.

I due bambini, residenti nel Regno Unito insieme ai due papà, sono a tutti gli effetti anche cittadini italiani.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 47 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO