Finlandia: no alla petizione contro la legge sui matrimoni gay

parliament_of_finland1.jpg

Tra una manciata di giorni, il 1 marzo 2017, il matrimonio egualitario e l’adozione da parte delle coppie omosessuali entreranno ufficialmente in vigore in Finlandia e fino all’ultimo gli omofobi contrari a questi diritti hanno cercato di impedirlo, ricevendo in cambio un secco NO.

Una petizione riuscita a raccogliere oltre 100 mila firme - ne bastano 50 mila per l’obbligo di considerazione da parte del Parlamento - chiedeva l’abrogazione della nuova legge approvata nel 2014 sottolineando come il matrimonio debba essere considerato soltanto tra un uomo e una donna.

Venerdì scorso il Parlamento finlandese si è espresso sulla questione e con 120 voti a favore e 48 contrari - 2 parlamentari si sono astenuti, 29 erano assenti - ha deciso di bocciare quella petizione, bloccando di fatto quest’ultimo tentativo da parte della destra e dei cristiani.

Da mercoledì 1 marzo, quindi, anche i cittadini LGBT della Finlandia potranno finalmente sposarsi al pari delle coppie eterosessuali e come loro adottare bambini e allargare così le proprie famiglie.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO