USA, Trump conferma Randall Berry come inviato USA per la difesa mondiale dei diritti LGBT

Randall Berry, scelto da Barack Obama nel febbraio 2015 come inviato speciale del Dipartimento di Stato degli USA per promuovere nel mondo i diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, continuerà a ricoprire quell’incarico anche sotto l’amministrazione di Donald Trump.

L’annuncio è arrivato da un portavoce del Dipartimento di Stato quando ormai si pensava che quella nomina sarebbe stata revocata. Ross Murray del GLAAD, a questo proposito, ha dichiarato:

Questa è davvero una sorpresa. Non credo che potremo applaudirla fino a quando non capiremo come si trasformerà quel mandato durante questa amministrazione. Ma Berry è stato davvero efficace in quel lavoro.

Solo il tempo potrà dircelo, anche se è lecito immaginare che il ruolo di Berry sarà fortemente limitato durante i prossimi quattro anni.

randall-berry-05.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO