Sanremo 2017, Mika contro l’omofobia: “Lasciamo senza musica chi è contro l’arcobaleno”

La musica cambia il colore della mia anima, posso essere tutti i colori. Se c'è qualcuno che pensa che l'arcobaleno è pericoloso perché rappresenta tutti i colori peggio per lui, lo lasciamo senza musica.

Poche e semplici parole quelle pronunciate questa sera da Mika nel corso della sua partecipazione da super ospite al Festival di Sanremo 2017, prima di partire a intonare le prime note della sua Grace Kelly, canzone che l’ha fatto conoscere al grande pubblico e che ha lanciato la sua carriera internazionale nel 2007.

Quel generico riferimento all’omofobia acquista un valore particolare viste le polemiche mosse in queste ore dal sempre presente Mario Adinolfi, che ha attaccato a più riprese questa edizione 2017 del Festival Di Sanremo per la presenza di artisti del calibro di Ricky Martin e Tiziano Ferro, orgogliosamente omosessuali dichiarati.

E se i primi due non hanno fatto alcun accenno ai diritti LGBT, ci ha pensato Mika a tenere alta la bandiera rainbow.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO