Una bimba transgender sulla copertina di National Geographic

national-geographic-gender.jpg

Il numero di gennaio 2017 di National Geographic è uno speciale dedicato alla “rivoluzione del genere” e vede in copertina una bimba transgender di 9 anni accompagnata da una sua dichiarazione che recita: “La cosa migliore dell’essere una bimba è che non devo più fingere di essere un bambino”.

La giovanissima protagonista si chiama Avery Jackson ed è la persona che ha permesso l'acquisto della casa rifugio per transgender che si trova di fianco alla Equality House, la casa dipinta coi colori dell’arcobaleno situata davanti alla sede dell’omofoba Westboro Baptist Church, a Topeka, in Kansas.

La bimba ha appena 9 anni e sembra avere già le idee chiarissime sul suo ruolo di portavoce per la comunità transgender. Sua madre, lo scrive LGBTNation, ha raccontato che quando è arrivato in casa questo numero del National Geographic, Jackson ha precisato:

Questa non è la mia copertina. É la copertina di tutte le persone transgender.

Il nuovo numero del National Geographic arriverà in edicola negli Stati Uniti - ma potrà essere acquistato online in tutto il Mondo - il 27 dicembre prossimo e anticiperà di poche settimane il rilascio del documentario Gender Revolution che approfondirà quando già spiegato nella versione cartacea.

national-geographic-gender-02.jpg

Via | National Geographic

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO