ONU, un esperto indipendente per indagare sulle discriminazioni contro la comunità LGBT

Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha nominato il primo esperto indipendente incaricato di indagare sulla violenza e la discriminazione nei confronti della comunità LGBTQ nei 193 Stati del Mondo che hanno aderito allo Statuto delle Nazioni Unite.

La scelta - anticipata nel giugno scorso con 23 voti a favore, 18 contrari e 6 astensioni - è ricaduta sul professore thailandese Vitit Muntarbhorn, esperto di diritti umani internazionali e docente di Legge presso l’università Chulalongkorn di Bangkok, in Thailandia.

Muntarbhorn, già coinvolto nella stesura dei Principi di Yogyakarta per l'applicazione delle leggi internazionali sui diritti umani in relazione all'orientamento sessuale e identità di genere ricoprirà questo incarico per i prossimi tre anni e dovrà monitorare “la violenza e la discriminazione basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere”.

Per le Nazioni Unite si tratta di un cambiamento storico, così come lo sarà per la comunità LGBT di tutto il Mondo. Per troppo tempo, infatti, complice anche la presenza di Paesi in cui l’omosessualità viene ancora criminalizzata, le questioni LGBT sono sempre rimaste fuori dall’ONU.

L’organizzazione Human Rights Watch ha accolto con enorme soddisfazione questa decisione:

Porterà la dovuta attenzione sulle numerose violazioni dei diritti umani contro le persone LGBT in tutte le regioni del Mondo.

Non è chiaro, però, come l’Organizzazione delle Nazioni Unite deciderà poi di affrontare le evidenti violazioni che verranno portate alla sua attenzione, a cominciare dalla situazione della comunità LGBT in Cina - membro permanente del Consiglio di sicurezza - passando per Iran, Afghanistan ed Emirati Arabi Uniti.

vitit-muntarbhorn-03.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 25 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO