L’omofobo Manny Pacquiao torna alla carica: “Non cambio la mia opinione sui gay”

Il pugile e politico filippino Manny Pacquiao, omofobo dichiarato, è tornato a parlare di omosessualità dopo la bufera che l’aveva travolto lo scorso febbraio, quando aveva definito gli omosessuali “peggio degli animali”, e anche stavolta non è uscito bene, ribadendo in poche parole tutta la propria ignoranza e omofobia.

In una breve intervista con TMZ in vista del suo incontro con Jessie Vargas il prossimo 5 novembre, il pugile ha dichiarato:

Non cambio la mia posizione rispetto a quanto dice la Bibbia. Il mio unico sbaglio è stato quello di paragonarli agli animali. Sono umano, nessuno è perfetto.

Niente, ci ha provato (ma nemmeno troppo, in realtà) ed è quasi riuscito a fare peggio. A febbraio, spendendo qualche parola contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso, Pacquiao aveva dichiarato:

Vedete animali in cui il maschio va col maschio e la femmina con la femmina? Gli animali sono migliori, sanno distinguere il maschio dalla femmina. Se approviamo il maschio col maschio e la femmina con la femmina, allora l’uomo è peggio degli animali.

Quelle assurde dichiarazioni omofobe costarono a Pacquiao la sponsorizzazione da parte di Nike, che si dissociò prontamente dall’otto volte campione del Mondo e chiuse ogni rapporto con lui.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO