UK, il vescovo di Grantham fa coming out: “La sessualità è parte di ciò che sono”

nicholas-chamberlain.jpg

L’outing è una pratica scorretta che non smetterò mai di condannare. Peggio ancora è minacciare qualcuno di fare outing nei suoi confronti, un comportamento ancora più grave se messo in atto da un giornalista che, almeno in teoria, dovrebbe sottostare a tutta una serie di regole deontologiche. É quando accaduto al vescovo di Grantham, Nicholas Chamberlain, che si è visto costretto a fare coming out nel corso di un’intervista al The Guardian.

Chamberlain ha spiegato di aver deciso di fare coming out pubblicamente dopo che un quotidiano britannico domenicale aveva in programma il suo outing nell’edizione di domani, 4 settembre 2016:

Non è stato una mia decisione quella di fare un annuncio in grande stile. Le persone sanno che sono gay, ma non è la prima cosa che dico quando mi presento. La sessualità è una parte di ciò che sono, ma è il mio ministero ciò su cui voglio concentrarmi.

Il vescovo ha spiegato di non aver mai nascosto il proprio orientamento sessuale e di averlo reso noto anche a chi ha deciso di affidargli l’attuale incarico di vescovo di Grantham.

La conferma è arrivata anche dall’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby:

Sono a conoscenza della relazione di lunga data del vescovo Nick. La sua nomina è stata decisa sulla base delle sue abilità e capacità di servire la chiesa nella diocesi di Lincoln. Vive secondo le linee guida dell’episcopato e la sua sessualità è totalmente irrilevante per questo ufficio.

Via | The Guardian

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO