I Paesi in cui l’omosessualità è ancora illegale nel 2016

In questi ultimi anni in Europa abbiamo fatto passi da giganti sul fronte dei diritti delle persone LGBT, ma oggi l’elenco dei Paesi in cui l’omosessualità è considerata illegale è ancora molto lungo e tocca quasi tutti i continenti, dall’Africa all’Oceania, passando per l’Asia e l’America.

L’International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association (ILGA) pubblica ogni anno il rapporto sulle legislazioni di tutto il Mondo legate alle persone LGBT, da quelle che criminalizzano l’omosessualità a quelle che invece la tutelano e la riconoscono. L’ultima versione, l’undicesima, è stata aggiornata poche settimane fa con le ultime modifiche.

Ad oggi i Paesi e le entità politiche indipendenti in cui l’omosessualità viene ancora criminalizzata sono ben 76:


    Africa

    1. Algeria
    2. Angola
    3. Botswana
    4. Burundi
    5. Cameroon
    6. Comoros
    7. Egitto
    8. Eritrea
    9. Etiopia
    10. Gambia
    11. Ghana
    12. Guinea
    13. Kenya
    14. Liberia
    15. Libia
    16. Malawi (applicazione della legge sospesa)
    17. Mauritania
    18. Mauritius
    19. Marocco
    20. Namibia
    21. Nigeria
    22. Senegal
    23. Sierra Leone
    24. Somalia
    25. South Sudan
    26. Sudan
    27. Swaziland
    28. Tanzania
    29. Togo
    30. Tunisia
    31. Uganda
    32. Zambia
    33. Zimbabwe

    Asia, compreso il Medio Oriente

    34. Afghanistan
    35. Bangladesh
    36. Bhutan
    37. Brunei
    38. Striscia di Gaza
    39. India
    40. Indonesia (provincia di Aceh e Sud di Sumatra)
    41. Iran
    42. Iraq
    43. Kuwait
    44. Libano
    45. Malaysia
    46. Maldive
    47. Myanmar
    48. Oman
    49. Pakistan
    50. Qatar
    51. Arabia Saudita
    52. Singapore
    53. Sri Lanka
    54. Siria
    55. Turkmenistan
    56. Emirati Arabi Uniti
    57. Uzbekistan
    58. Yemen

    Americhe

    59. Antigua & Barbuda
    60. Barbados
    61. Belize
    62. Dominica
    63. Grenada
    64. Guyana
    65. Jamaica
    66. St Kitts & Nevis
    67. St Lucia
    68. St Vincent e Grenadine
    69. Trinidad & Tobago

    Oceania

    70. Isole Cook
    71. Kirbati
    72. Papua Nuova Guinea
    73. Samoa
    74. Isole Salomone
    75. Tonga
    76. Tuvalu

In 13 Paesi, o parte di essi, l’omosessualità ancora punita con la pena di morte, mentre in 14 di questi si può venir puniti con pene che vanno dai 15 anni di carcere all’ergastolo, mentre in 24 Paesi la pena prevista va dagli 8 ai 14 anni di carcere. In altri 19 Paesi, invece, la pena può raggiungere un massimo di 7 anni di carcere.

L’omosessualità maschile è quella a venir maggiormente punita. Dove sono vietati i rapporti sessuali tra due uomini, infatti, non sempre lo sono quelli tra due donne. Nell’elenco che vi abbiamo appena proposto, infatti, sono 45 i Paesi in cui anche i rapporti sessuali tra due donne sono illegali.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere il dettagliato rapporto dell’ILGA, che per ogni Paese indica i riferimenti all’attuale legislazione e le ultime eventuali modifiche.

lgbtq-nel-mondo-2016-03.jpg

Via | ILGA

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO