Unioni civili al via anche a Roma: ecco l’iter ufficiale da seguire

Il Comune di Roma si è finalmente mosso per permettere ai cittadini LGBT di celebrare le unioni civili nella Capitale e ha pubblicato sul proprio sito ufficiale le indicazioni necessarie per essere iscritti al “registro provvisorio delle unioni civili in attesa dei decreti definitivi che arriveranno entro la fine dell’anno.

Oggi il sito del Comune di Roma è stato aggiornato con la procedura ufficiale, condivisa anche dalla sindaca Virginia Raggi su Facebook. Sono due le fasi che costituiscono la procedura:

Nella prima, chi intende costituire un unione civile deve chiedere un appuntamento all’Anagrafe Centrale di Roma Capitale affinché, nel giorno che verrà in tale sede concordato, le parti potranno congiuntamente comparire dinanzi all’ufficiale dello stato civile per richiedere la costituzione dell’unione e dichiarare sotto la propria responsabilità di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge. L’ufficiale dello stato civile redigerà un verbale ed inviterà le parti a comparire nuovamente dinnanzi a sé, non prima di 15 giorni, per la costituzione vera e propria dell’unione civile.
In questo periodo di tempo l’ufficiale dello stato civile eseguirà tutte le verifiche necessarie per accertare che non sussistano impedimenti alla costituzione dell’unione, per cui la data del secondo appuntamento dipende dal tempo necessario per eseguire tali accertamenti presso i comuni di nascita e di residenza, se diversi da Roma, di coloro che intendono unirsi civilmente.

Fatto questo bisognerà attendere di venir contatti:

Al secondo appuntamento le parti, alla presenza di due testimoni, dichiareranno congiuntamente di voler costituire l’unione civile all’ufficiale dello stato civile, che redigerà un secondo verbale e lo farà sottoscrivere a tutti gli intervenuti (uniti civilmente, testimoni, ufficiale procedente).
Successivamente alla redazione e sottoscrizione del secondo verbale, l’ufficiale iscriverà nel registro di stato civile provvisorio l’atto di Unione Civile tra persone dello stesso sesso, che sarà cosi costituita e valida a tutti gli effetti di legge.

Come già spiegato in più occasioni non sarà necessario essere residenti nel Comune di Roma per poter presentare la richiesta di costituzione dell’unione civile nella Capitale. Dal sito ufficiale, a questo indirizzo, è possibile scaricare il modulo per la richiesta dell’appuntamento che va stampato, compilato e

presentato congiuntamente dagli interessati all’URP nei normali orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì orario continuato 8,00 – 18, 30. Nel periodo di vigenza dell’orario estivo, fino al 2.9.2016, nelle giornate di lunedì e venerdì la chiusura è anticipata alle 14,00). Nel caso in cui, alla richiesta di primo appuntamento, fosse presente uno solo dei soggetti che intendono unirsi civilmente, alla richiesta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’altro.

In alternativa si può inviare la richiesta via mail all’indirizzo protocollo.anagrafe@pec.comune.roma.it, seguendo le istruzioni riportate sul sito ufficiale del Comune di Roma.

Una volta ricevuta la domanda completa di tutti gli elementi necessari, “l’ufficio provvederà ad effettuare i necessari accertamenti sulla sussistenza dei requisiti previsti dal regolamento e, in caso di esito positivo, le generalità complete della coppia richiedente saranno pubblicate per otto giorni consecutivi nell’Albo Pretorio on line di Roma Capitale”:

Al termine della pubblicazione, potrà esser preso l’appuntamento per l’iscrizione vera e propria (contattare l'ufficio ai numeri 0667104871 - 06671073043), che potrà avvenire anche in forma di cerimonia presso gli uffici e le sale capitoline dove si celebrano i matrimoni, corrispondendo i relativi diritti ove previsti. Eseguita l’iscrizione, sarà rilasciata un’attestazione di iscrizione nel Registro delle Unioni Civili.

Insomma, finalmente ci siamo. Per tutte le informazioni aggiuntive vi invitiamo ancora una volta a visitare il sito ufficiale del Comune di Roma.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 93 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO