USA 2016, Chelsea Clinton condanna le terapie di conversione supportate dai Repubblicani

Chelsea Victoria Clinton, figlia dell’ex Presidente degli USA Bill Clinton e di Hillary Clinton, candida del Partito Democratico per le elezioni presidenziali del prossimo novembre, è intervenuta alla Convention Nazionale Dei Democratici che si è conclusa ieri a Philadelphia e ha deciso di spendere qualche parole in favore della comunità LGBT che sua madre sta tenendo in grande considerazione in questa campagna elettorale.

La giovane imprenditrice, madre di due figli, ha attaccato pubblicamente la decisione dei Repubblicani di promuovere tacitamente le terapie di conversione - quelle pratiche aberranti che i bigotti e ignoranti metto in atto per tentare di cambiare l’orientamento sessuale di qualcuno:

Ho pensato a lungo a cosa ho trovato più offensivo la settimana scorsa (quando si è tenuta la Convention dei Repubblicani, n.d.r.). Era difficile, obiettivamente, scegliere soltanto una parte della retorica dei Repubblicani, che era degradante e umiliante, la piattaforma più aggressiva e meno inclusiva nella storia politica moderna. Ma quello che ho trovato più offensivo si lega a me in quanto madre.

Clinton ha proseguito entrando nel dettaglio:

L’abbraccio aperto alla terapia di conversazione da parte della piattaforma del Partito Repubblicano. In altre parole, abusi sui minori. Per me è stata la campana che ha confermato come dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per eleggere mia madre ed eleggere i Democratici.

I Repubblicani, è bene precisarlo, non avevano fatto un riferimento diretto alle terapie di conversione, ma hanno dichiarato qualcosa che in tantissimi hanno visto come un appoggio a quelle pratiche barbariche e senza alcun fondamento:

Supportiamo il diritto dei genitori di determinare i trattamenti medici e le terapie più appropriate per i loro figli minorenni.

A questo si aggiunge il coinvolgimento diretto nel Partito Repubblicano di elementi che in passato si sono fatti portavoce delle terapie di conversione, a cominciare da Tony Perkins, presidente dell’organizzazione di destra Family Research Council.

Former US president Bill Clinton (2nd-R) stands with daughter Chelsea Clinton (2nd-L), son-in-law Marc Mezvinsky (L), and Democratic vice presidential candidate Tim Kaine (R) as   Democratic presidential nominee Hillary Clinton addresses delegates on the fourth and final night of the Democratic National Convention at Wells Fargo Center on July 28, 2016 in Philadelphia, Pennsylvania.   / AFP / Robyn BECK        (Photo credit should read ROBYN BECK/AFP/Getty Images)

Via | Advocate

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO