Francia, gay e bisex possono finalmente donare il sangue

Come annunciato lo scorso anno dal Ministro della Salute francese Marisol Touraine, lo storico cambiamento è arrivato: i donatori di sangue in Francia non possono più essere discriminati in base al proprio orientamento sessuale. Anche i gay e i bisessuali, di fatto, potranno finalmente donare il sangue dopo un divieto durato oltre 30 anni.

Come accade anche in altri Paesi, però, i gay e i bisessuali che vorranno donare il sangue dovranno astenersi per 12 mesi dall’avere rapporti sessuali con altri uomini. Chi, invece, vorrà donare il plasma, potrà farlo dopo essersi astenuto dal sesso per 4 mesi.

É vero, si tratta di un primo passo avanti rispetto alla politica adottata fino a questo momento, ma è pur sempre una forma di discriminazione verso i gay e i bisessuali, che vengono di fatto considerati promiscui e poco attenti alla propria salute. Ed è proprio quello che, con altri termini, ha sottolineato Sophie Aujean della sezione europea dell’International Lesbian and Gay Association (ILGA):

É un segnale positivo che dimostra come gli uomini che fanno sesso con altri uomini stanno diventando sempre meno stigmatizzati. […] Un anno è un periodo davvero lungo e probabilmente molti uomini che hanno rapporti con altri uomini decideranno di non donare il sangue a causa di quella condizione. Quattro mesi sarebbe più ragionevole.

donare-il-sangue.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 202 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO