Refuge LGBT, apre a Roma la prima casa di accoglienza per giovani LGBT

A partire da domani, 13 luglio 2016, la città di Roma avrà la prima casa di accoglienza per le persone LGBT vittime di maltrattamenti in famiglia, un progetto della Croce Rossa di Roma e del Gay Center, realizzato con il sostegno della Regione Lazio.

Refuge LGBT è a tutti gli effetti un luogo sicuro in cui i giovani LGBT possono trovare riparo e tutto l’aiuto di cui possono avere bisogno per riuscire a rimettersi in piedi.

La casa sarà gestita da personale qualificato che si occuperà di fornire assistenza gratuita agli ospiti. Nel dettaglio, precisano dalla Croce Rossa, le persone LGBT che ne avranno bisogno riceveranno:


    Supporto psicologico: l’obiettivo è la diminuzione del disagio e dei casi di suicidio o tentato suicidio delle persone LGBT, l’aumento autostima delle persone accolte misurabile attraverso attività ad hoc.
    Supporto Legale: con azioni legali intraprese a difesa dei diritti delle persone LGBT ospiti.
    Orientamento scolastico: per aumentare le percentuali di successi scolastici ed universitari delle persone accolte.
    Orientamento professionale: Per facilitare percorsi lavorativi.
    Mediazione con i servizi sociali: per facilitare l’uso dei servizi da parte delle persone ospiti della Casa di Accoglienza.
    Mediazione culturale: per ottenere un miglioramento della comunicazione, interne ed esterna alla Casa di Accoglienza.

La priorità di Refuge LGBT è quella di aiutare gli ospiti della struttura nel percorso del normale svolgimento della vita quotidiana, del recupero e del ritrovamento dei rapporti con la famiglia. Il reinserimento sociale è necessario per far sì che gli individui frequentanti la Casa di Accoglienza possano ritrovare serenità e sicurezza nei propri affetti, troppo spesso fonte di forti disagi per gli assistiti.

Chi è vittima di discriminazione o violenza all’interno del contesto familiare e desidera chiedere ospitalità a Refuge LGBT può mettersi in contatto con l’organizzazione attraverso il numero verde Gay Help Line 800 713 713 o attraverso Speakly Gay Help Line, accessibile tramite app per iOS e Android o attraverso il sito ufficiale.

Chi, invece, vuole fare una buona azione e vuol contribuire al progetto può collegarsi a questo indirizzo ed effettuare una donazione libera.

refuge_lgbt_1.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 24 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO