UK, la maggior parte delle persone LGBT ha ancora paura di fare coming out

Nei giorni in cui Londra sta celebrando l’orgoglio LGBT in vista della parata del Pride di sabato prossimo, un sondaggio commissionato proprio dal Pride di Londra ha portato alla luce un dato preoccupante: la maggior parte delle persone LGBT ha rivelato di avere ancora paura di fare coming out e per questo decide sempre più spesso di nascondere il proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere.

Il sondaggio è stato condotto su un campione di 1000 persone LGBT. Il 74% ha confermato il proprio timore davanti alla possibilità di fare coming out, mentre il 59% degli intervistati ha spiegato di sentirsi minacciato dal comportamento di altre persone nei loro confronti se messe a conoscenza del proprio orientamento sessuale.

Nel Paese che sta facendo davvero molto per la comunità LGBT, gli stessi cittadini LGBT non si sentono a proprio agio, al punto che il 41% degli uomini intervistati ha rivelato di pensarci due volte prima di tenere la mano del proprio partner in pubblico, complice anche l’aumento della violenza nei confronti delle persone LGBT negli ultimi anni.

In generale, secondo il sondaggio, il coming out è più facile all’interno della cerchia dei propri amici più intimi - il 77% degli intervistati lo ha fatto - ma è ben diversa la situazione sul posto di lavoro, dove solo il 50% ha rivelato di aver parlato coi colleghi del proprio orientamento sessuale.

E se questa è la situazione in Inghilterra, anni luce davanti al nostro Paese sul fronte dei diritti civili, non possiamo immaginare quale sia la situazione in Italia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO