Uk, madre difende su Facebook il figlio che vuole vestirsi da Elsa di Frozen

bimbo-elsa-frozen.jpg

Sta facendo incetta di condivisioni il toccante post di una madre che si è vista criticare mentre stava aspettando l’autobus, lo scorso maggio, insieme al figlio di 3 anni vestito come Elsa, la protagonista di Frozen, il fortunato film d'animazione della Disney uscito nel 2013.

É accaduto a Cambridge e, stando a quanto raccontato dalla giovane Haylee Bazen, una sconosciuta avrebbe criticato quella scelta, invitando madre e figlio a vergognarsi ad uscire di casa:

Alla signora che alla fermata dell’autobus ha sentito la necessità di interrompere la conversazione con mio figlio.
Io NON mi scuso perché non le piaceva come era vestito mio figlio né mi scuso perché non le piaceva il nostro argomento di discussione su chi fosse la nostra principessa Disney preferita (Biancaneve, ovviamente). Zackary è mio figlio, ha 3 anni e può essere chi vuole essere. Oggi era una principessa Disney e sì, l’ho mandato a scuola vestito così. Perché? Perché era quello che voleva indossare, perchè voleva mostrare agli insegnanti e agli amichetti il suo vestito da Elsa, perchè voleva cantare “Let It Go” ai suoi compagni, perchè non capisce gli stereotipi di genere in cui TU pensi che si debba riconoscere, ma principalmente perchè è FANTASTICO.
Gioca con le automobiline e con le bambole, con le principesse e coi i pirati. Guida lo scooter e spinge la carrozzina. Si fa truccare da zombi o indossa il rossetto se decide di indossare il vestito che vuole.
Quindi la prossima volta che ci vedrai, vestiti da principessa o da cowboy, tieni quegli sguardi di disapprovazione per te e a meno che non tu non voglia dirgli quanto è fantastico, tieni le tue parole di veleno per te.
Sei tu quella che dovrebbe essere imbarazzata a uscire di casa, non noi.

Il sentito post ha fatto il giro del Mondo: è stato condiviso oltre 31 mila volte e oltre 212 mila persone hanno interagito con esso, con oltre 20 mila commenti che continuano ad arrivare ora dopo ora, tutti in supporto di questo meraviglioso bambino e di questa splendida madre che ha deciso di lasciarlo vivere come meglio crede, senza imporgli dei preconcetti bigotti che rischiano di influire negativamente sulla sua crescita.

  • shares
  • +1
  • Mail