Alfio Marchini, candidato a sindaco di Roma: “Non celebrerò le unioni gay”

Se Alfio Marchini diventerà sindaco di Roma non celebrerà le unioni tra persone omosessuali. A rivelarlo è stato lo stesso Marchini, candidato sindaco della Capitale appoggiato ufficialmente da Silvio Berlusconi, in occasione del forum all’ANSA in cui ha illustrato il proprio programma elettorale.

Non ho nulla contro il riconoscimento dei diritti civili, ma non è compito del sindaco fare queste cose per cui non celebrerò unioni gay se dovessi vincere le elezioni.

La posizione di Marchini è molto chiara, ma il candidato sindaco non sembra aver fatto i conti col fatto che, tra gli altri, questo è proprio uno dei compiti anche del sindaco.

E, visto che le unioni civili sono sempre più vicini - la discussione alla Camera sta per concludersi e il voto finale dovrebbe giungere nelle prossime ore - Marchini dovrà farsene una santa ragione. E, se si rifiuterà di celebrare le unioni civili, qualcuno della sua amministrazione sarà comunque costretto a farlo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO