North Carolina, Bruce Springsteen annulla il concerto a causa della legge antigay

La legge antigay entrata da poco in vigore in North Carolina è un “virus diabolico che si sta diffondendo negli Stati Uniti”. A dirlo è il chitarrista Steven Van Zandt della E Street Band di Bruce Springsteen, motivando la decisione di The Boss di annullare la data del tour in programma a Greensboro, in North Carolina, questa sera.

Van Zandt, parlando all’Associated Press, è stato molto chiaro e conciso:

Cerchiamo sempre di trovare un punto di incontro e anche stavolta ci abbiamo pensato. Dobbiamo andarci e fare una dichiarazione dal palco? Ma questo non avrebbe fatto del male a nessuno, li devi colpire economicamente.

Il concerto è stato annullato e il motivo è solo e soltanto uno: la legge antigay che di fatto autorizza la discriminazione delle persone LGBT in tutto lo Stato, come confermato anche dallo stesso Bruce Springsteen con un comunicato sul sito ufficiale nel corso del quale ha invitato tutti i fan a far sentire la propria voce a spingere i legislatori a rivedere quella decisione.

Voice your opposition of discriminatory legislation like North Carolina's HB2 by contacting your elected officials. Find them here: http://bit.ly/22iOvks

Posted by Bruce Springsteen on Friday, April 8, 2016

Van Zandt, nel corso dell’intervista, ha sottolineato:

Questa cosa si sta diffondendo come un virus in tutto il Paese. Dobbiamo fermarlo, dobbiamo provarci e farlo sul nascere, sperando che le persone si uniscano a noi.

La presa di posizione è molto forte e il discorso non fa assolutamente una piega. Ora non resta che in tanti altri si uniscano al coro e costringano i legislatori del North Carolina a fare un passo indietro, che in questo caso significa anche fare un passo nel futuro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO