Alfred Redl, la spia austriaca che ha sedotto il cinema

Alfred Redl, una delle più grandi spie della storia.

Alfred Redl(1864-1913), capo di stato maggiore austriaco, ha ispirato più volte il cinema, trovando forse in Klaus Maria Brandauer il suo interprete più convincente. Certo è che al di là della finzione cinematografica ci troviamo di fronte ad una delle più grandi spie della storia moderna. Per anni l’uomo passò notizie e piani militari di primaria importanza ai russi. Solo nel 1913 Alfred Redl venne infatti smascherato ed arrestato.

A quanto pare la Russia (e questo ci interessa più da vicino) usò l’omosessualità del militare per ricattare Redl e costringerlo a tradire il suo paese. Non va dimenticato che l’omosessualità in Austria era allora un grave reato. Naturalmente, come da tragico copione, una volta arrestato, Alfred Redl uscì di scena, sparandosi con la pistola appositamente lasciatagli accanto dalla commissione d’inchiesta.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO