Il tentativo di suicidio di Stephen Fry dopo l'intervista a Simon Lokodo, il politico ugandese dell'infame "Kill The Gays"

La confessione del popolare attore in un programma della BBC.

Il celebre attore britannico Stephen Fry ha rivelato in un documentario che la BBC manderà in onda nei prossimi giorni come l’incontro con Simon Lokodo, ministro ugandese dell’ Etica ed Integrita, sia stato uno dei momenti più drammatici di tutta la sua vita. Un’intervista realizzata dall’attore nel 2013 per Stephen Fry: Out there, un programma che si proponeva di esplorare il mondo LGBT.

L’interprete di film famosi come Oscar Wilde ha confessato che dopo l’incontro con l’uomo politico ugandese, celebre per le sue durissime prese di posizioni contro gli omosessuali (era uno dei sostenitori dell'infame Kill the gays), ha avvertito una tale desolazione che una volta rientrato in albergo ha ingerito una dose massiccia di vodka e pillole. Solo il provvido intervento del personale dell’albergo ha fortunatamente evitato il peggio.

stephen-fry-1.jpg

Via | Pinterest | Out

  • shares
  • Mail