Unioni civili, al vaglio lo stralcio provvisorio della stepchild adoption

unioni-civili-italia.jpg

C’è il rischio concreto che la tanto discussa stepchild adoption venga esclusa dal testo del disegno di legge sulle unioni civili, con la promessa però di una legge delega dedicata da fare e approvare entro i sei mesi successivi all’approvazione della legge Cirinnà.

É quanto ipotizza oggi il Corriere Della Sera, che riferisce di un emendamento firmato da Giorgio Pagliari e Mauro Del Barba del Partito Democratico non ancora presentato. L’emendamento permetterebbe al DDL Cirinnà di proseguire il percorso verso la trasformazione in legge senza particolari problemi, dando tempo alla stepchild adoption di essere affrontata con più cura e attenzione nei mesi successivi, quando ormai le unioni civili saranno realtà anche in Italia.

Il motivo di questa ipotesi è presto detto. Sembra che all’interno del Movimento 5 Stelle, finora pronto a dare pieno supporto al DDL, si stia facendo largo una parte di contrari al testo così come è in discussione al Senato, mentre l’Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC) avrebbe minacciato di uscire dal Governo se il DDL Cirinnà dovesse diventare Legge nella sua conformazione attuale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO