Unioni Civili, l’appello di Strasburgo: “Le coppie gay devono poter adottare”

nils-muiznieks.jpg

Nei giorni in cui il DDL Cirinnà prosegue lentamente il proprio percorso in Senato, con la tanto discussa stepchild adoption che rischia di venir messa momentaneamente da parte, il Consiglio d’Europa si è espressa nuovamente sulla questione, lanciando un chiaro appello al nostro Paese a pochi mesi dalla condanna della Corte Europea dei Diritti Umani.

Nils Muiznieks, commissario dei diritti umani del Consiglio d'Europa, ha dichiarato in un’intervista all’ANSA:

La norma sulle unioni civili e le adozioni l’Italia non sta creando nuovi diritti, ma semplicemente sta eliminando la discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

E, nel dettaglio:

La giurisprudenza della Corte di Strasburgo è chiara: se le coppie etero non sposate possono adottare i figli del partner, lo stesso devono poter fare le coppie dello stesso sesso.

Un appello semplice e chiaro che, allo stato attuale delle cose, verrà messo momentaneamente nel dimenticatoio: i politici dell’opposizione e non solo, lo abbiamo visto nei vari interventi in Senato negli ultimi giorni, preferiscono guardare alla Slovenia invece che al resto dell’Europa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO