La scomparsa di David Bowie, il Duca bianco

La morte di David Bowie.

Impossibile minimizzare l’importanza di questo grande artista inglese scomparso oggi all’età di 69 anni per un tumore. Di quel suo talento eclettico in grado di transitare senza mai smarrirsi dalla musica al cinema, toccando diversi generi e lasciando ovunque un segno indelebile. Una carriera di successi indimenticabili la sua, a partire da The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars del 1972 per arrivare poi a Let’s dance del 1983.

British pop legend David Bowie performes at the Provinssirock Festival in Seinajoki, Central Finland, 20 June 2004.    FINLAND OUT      NO THIRD PARTY SALES (Photo credit should read TIMO JAAKONAHO/AFP/Getty Images)

Molto si è anche scritto della sua bisessualità, del suo fascino androgino, delle sue provocazioni che hanno rotto tabù e messo sotto tiro il perbenismo di quegli anni. Una scomparsa quella di David Bowie che lascia un grande vuoto, ma anche un’eredità importante. Una visione che ha avuto la forza di riplasmare musica e società.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO