Film gay: Fireworks di Kenneth Anger , dal processo per oscenità ad opera d'arte

Il cortometraggio del 1947 che causò scandalo e scalpore.

Fireworks venne girato da un Kenneth Anger non ancora ventenne nella casa dei propri genitori a Beverly Hills. Un cortometraggio che suscitò scandalo, diventando l’oggetto di un processo per oscenità intentato contro il direttore del cinema che aveva osato proiettarlo. L’esito tuttavia fu favorevole all’uomo. Il giudice decretò infatti che Fireworks era una vera opera d’arte e non un attacco alla moralità della nazione.

Il film surrealistico ed onirico ruota attorno ad una scena di stupro o meglio ancora ad un sogno che evoca una scena di violenza di gruppo. Protagonisti lo stesso Kenneth Anger, la vittima, ed un gruppo di marinai, perpetratori dell’atto violento.

fireworks.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO