Hanky, arriva l’app per incontri tra belli e sexy

Chi vuole iscriversi al servizio deve caricare le proprie foto, poi sono gli utenti già iscritti a decidere se quella persona è degna di entrare a far parte della comunità.

hanky-app.jpg

Se state cercando un'app per incontri tra omosessuali piena zeppa di narcisisti dal fisico scolpito che passano le giornate a fotografarsi gli addominali, eccovi accontentati. Da qualche settimana nel ricco mercato delle app per incontri ha fatto capolino Hanky, un’app esclusiva, rivolta al mondo gay, che a detta del suo co-fondatore promette di tenere alla larga i brutti.

Sì, per quanto assurdo possa sembrare, solo se si è giudicati belli e sexy si può ottenere la possibilità di iscriversi e darsi al rimorchio selvaggio con altri bellissimi, così da passare intere giornate a fotografarsi a vicenda e fare incetta di like su Instagram.

Il processo di selezione, spiega Jonas Cronfeld, è fatto dagli stessi utenti. L’utente che vuole iscriversi al servizio deve caricare le proprie foto, poi sono gli utenti già iscritti a decidere se quella persona è degna di entrare a far parte della comunità. E, secondo il co-fondatore, solo 2 su 10 vengono accettati.

Ci siamo stancati delle vibrazioni delle altre app gay. Probabilmente non avremo mai 5 milioni di membri come queste altre app, ma abbiamo scelto la qualità sulla quantità.

Alla base dello sviluppo dell’app, lo spiega il comunicato stampa, c’era l’esigenza di creare un servizio di tenesse alla larga i troll, chi usa identità false, chi manda messaggi molesti e chi condivide screenshot delle conversazioni private sui social network. Da lì a trasformarla in un filtro per belli, a quanto pare, il passo è stato breve.

Il carino e simpatico, insomma, dovrà rivolgersi altrove, così come il bruttino e affascinante. Per fortuna, però, la concorrenza non manca e siamo certi che questa Hanky, passato il periodo iniziale di interesse, finirà presto nel dimenticatoio.

La discussione è aperta: voi che ne pensate? Questa selezione rischia di rivelarsi offensiva per una comunità LGBT che da anni lotta ogni giorno per l’accettazione e gli stessi diritti? Fatecelo sapere nei commenti.

Via | PinkNews

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO