Estonia, la legge sulle unioni civili entra in vigore

stenbock-house.jpg

Da qualche ora i cittadini omosessuali dell’Estonia possono legalmente unirsi in unioni civili, ma nonostante la legge sia di fatto entrata in vigore, ci sono ancora dei punti da chiarire e chi vuol fare questo passo viene scoraggiato.

Il motivo è presto detto, ben spiegato dalla Camera dei Notai dell’Estonia: se è vero che le unioni civili sono di fatto legali anche per le coppie formate da persone dello stesso sesso, è altrettanto vero che mancano ancora leggi in grado di affrontare il divorzio, l’eredità e altre questioni pratiche.

Ci si può finalmente veder riconosciuti come famiglia davanti allo Stato - l’Estonia è il primo e unico stato dell’ex Unione Sovietica ad aver fatto un passo del genere - ma una volta fatto questo si entra in una situazione incerta che non è in grado di garantire le dovute tutele di fronte agli imprevisti della vita.

Chi vuole, in definitiva, può comunque approfittare della Unioni Civili, ma le istituzioni lo sconsigliano fino a quando non si avrà un quadro legislativo più chiaro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 450 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO