La scomparsa di Robert Spitzer, lo psichiatra che cancellò l'omosessualità dalle malattie mentali

La morte a 83 dell'eminente psichiatra Robert Spitzer.

robert-spitzer.jpg

Arriva dall’ America la notizia della scomparsa a 83 anni di Robert Spitzer, l’eminente psichiatra che negli anni ’70 cambiò una volta per tutte le sorti dell’omosessualità. Fu infatti la sua determinazione a portare nel 1973 dopo un dibattito molto articolato ed acceso tra gli psichiatri alla cancellazione dell’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali.

Una lotta professionale basata però su statistiche e numeri che dimostravano con chiarezza l’assoluta normalità di questa diversità sessuale. Una diversità percepita fino ad allora (i tempi purtroppo erano quelli che erano) come malata. Una decisione che naturalmente aprì le porte ad un vero e proprio cambiamento non solo nella psichiatria, ma nell’intera società.

Via | Pinterest

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3048 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO